Curiosità

Storia del caffè in grani

Il caffè è conosciuto come bevanda calda, ma in realtà è un frutto d’origine tropicale, che una volta lavorato, diventa tale.

Dove si produce

Il 70% della produzione mondiale del caffè si realizza nei paesi dell’America centro-meridionale, come Brasile, Colombia e Guatemala dove il clima è molto favorevole allo sviluppo delle piante. Vi si coltiva soprattutto varietà Arabica.

Il 20% della produzione avviene invece nei paesi asiatici, come India ed Indonesia

Seguono i paesi dell’Africa centrale (Angola, Costa d’Avorio, Etiopia e Uganda) con una produzione del 10%

La pianta del caffè e le sue caratteristiche

La pianta del caffè è un arbusto che cresce nelle regioni tropicali, ha foglie lucide di colore verde scuro. Le piante sono sempre verdi e fruttificano a ciclo continuo.

Il profumo dei suoi fiori gialli è paragonabile a quello dei fiori d’arancio e del gelsomino.

La pianta del caffè “Coffea” può raggiungere i 10 mt di altezza.

Molte sono le specie di piante del genere coffea, ma solo due sono buone per la produzione del caffè.

  • La coffea arabica (detta solitamente arabica)
  • La coffea canephora (detta robusta)

Le  caratteristiche del frutto

Il frutto è una drupa o ciliegia, che al momento della giusta maturazione, diventa di colore rosso vivo.

All’interno del frutto, si trovano due semi, posti l’uno difronte all’altro avvolti da un pergamino (una pellicola rigida e spessa che li protegge)